Transportation Solutions

Transportation Solutions - Andamento per Unità
(€ migliaia) 30.06.2011 30.06.2010 Variazione 31.12.2010
Ordini 222.568 425.740 (203.172) 1.142.756
Portafoglio ordini 2.705.818 2.291.366 414.452 2.721.540
Ricavi 226.213 222.011 4.202 504.448
Risultato operativo (EBIT) 21.135 18.158 2.977 46.294
R.O.S. 9,3% 8,2% 1,1 p.p. 9,2%
Capitale Circolante Netto (123.498) (122.680) (818) (105.299)
Ricerca e Sviluppo 952 1.350 (398) 1.774
Addetti (n.) 565 412 153 449
(I valori espressi nella presente tabella sono comprensivi dei rapporti con gli altri settori di attività).

I Ricavi dell’Unità Transportation Solutions al 30 Giugno 2011 ammontano a 226.213 K€ rispetto a 222.011 K€ al 30 Giugno 2010.

I volumi sono stati sviluppati per il 60% in Italia e per il 40% all’estero e riguardano per l’81% il settore metropolitano. La produzione si è sviluppata sui progetti relativi all’Alta Velocità, Linea C della Metropolitana di Roma, Copenhagen, Metromilano, Metrogenova, Salonicco, Alifana, Linea 6 della Metropolitana di Napoli, Linea 1 della Metropolitana di Napoli, Metrobrescia, Riyadh, Taipei, Malaysia e Australia.

Gli eventi produttivi più significativi possono essere così sintetizzati:

Alta velocità:

In merito al progetto Alta Velocità, per le opere svolte attraverso il consorzio Saturno, sulla tratta Roma–Napoli è in corso di ultimazione la fase di progetto relativo alla sola SSE di Aversa, recentemente contrattualizzata, e le attività di assistenza alle Commissioni di Verifica Tecnica. Per le tratte Novara-Milano e Bologna–Firenze è da eseguire solo l'assistenza ed eventuali interventi in garanzia.
Sulla tratta Milano-Bologna è in corso la realizzazione di un impianto relativo all’interconnessione di Modena in fase di consegna.
In merito alle opere realizzate sulle tratte Roma–Napoli e Milano–Bologna i tempi di ultimazione sono funzione degli esiti degli arbitrati in corso; si attendono al riguardo le decisioni finali del Collegio Arbitrale relativamente alla definizione del TUS (Termine Ultimo Sostanziale).

Metrogenova:

Relativamente alla tratta funzionale De Ferrari-Brignole, le attività stanno convergendo verso l’obiettivo di poter consentire una corsa dimostrativa, entro la prima parte del 2012 e l’apertura al pubblico nel corso dell’anno.
Nel periodo, sono state completate le strutture della sottostazione di  Brignole, sono iniziate le finiture dei locali tecnici ed è iniziata la posa delle vie cavi.
Lungo la linea, sono in corso le attività di montaggio delle apparecchiature di segnalamento. Relativamente alla commessa dell’ampliamento del Deposito di Dinegro, oltre alle impreviste e consistenti opere di consolidamento strutturale che si sono dovute eseguire su numerosi manufatti insistenti sulle aree oggetto dello scopo del lavoro, la decisione del cliente, di stralciare una parte del lavoro di copertura dell’impalcato affidato a terzi e di affidarlo alla società, comporterà uno slittamento ed una rivisitazione del programma contrattuale che porta oggi a prevedere il completamento dell’opera nell’autunno del 2013.

Linea Regionale Alifana:

Nel corso del secondo trimestre è stato sottoscritto un Verbale di Concordamento riguardante gli incrementi prezzi dei materiali da costruzione, contabilizzati nell’anno 2008; la Concedente Metrocampania Nordest ha predisposto e trasmesso alla Regione un nuovo testo di Atto Integrativo che sostituirà quello sottoscritto a marzo 2010. L’ATI Concessionaria ha iscritto le opportune riserve nel registro di contabilità per richiedere il ristoro di tutti i maggiori oneri e danni indebitamente sopportati.
Nel prossimo mese di luglio verranno completate tutte le opere non interferenti della Stazione di Melito e sono in corso le attività di attrezzaggio del Sottopasso di Scampia.
Relativamente all’Appalto Integrato della tratta Piscinola–Capodichino, la Stazione Appaltante Metrocampania Nordest non ha ancora provveduto alla consegna delle aree ed opere del lotto A. L’ATI, di cui la società è mandataria, ha provveduto a formalizzare specifica riserva per il ristoro di tutti i maggiori oneri e danni conseguenti.

Metropolitana di Napoli Linea 6:

Nel periodo sono proseguite le attività dei lavori civili sui principali cantieri di linea inerenti il 6° Atto Integrativo (tratta funzionale Mergellina – Municipio).
In particolare per quanto concerne la Galleria di Linea si registra la realizzazione di circa 1,9 km di scavo a foro cieco, realizzato con TBM/EPB. Le produzioni settimanali registrate hanno mantenuto livelli che consentono di onorare le scadenze dei programmi realizzativi.
Per quanto concerne le stazioni S.Pasquale, Chiaia e Municipio le attività lavorative sono proseguite ancora a rilento a causa delle interferenze con gli scavi in regime archeologico.

Infine per il cantiere della stazione Arco Mirelli, dove le attività di scavo sono sotto soggezione archeologica sono in corso di ultimazione i lavori di realizzazione del solaio di copertura del pozzo di stazione.

Copenhagen:

Relativamente al contratto sottoscritto alla fine dell’anno scorso è stato emesso l’ordine per la realizzazione delle opere ed impianti civili del CMC e sono in fase di definizione i principali ordini ai sub-fornitori. Lo scorso mese di maggio si è conclusa l’importante Milestone “VOC” (Verification of Contract).
A seguito dell’accordo sottoscritto con il Cliente lo scorso mese di marzo, la data di ultimazione delle attività di realizzazione è fissata per la fine del 2017.

Metropolitana di Roma Linea C:

Le lavorazioni in tutte le Stazioni e le opere di Linea della 1^ Fase Strategica Pantano – Centocelle sono in corso; in particolare le installazioni relative alla Tratta Sperimentale Pantano – Torre Gaia  sono terminate, e sono in corso le prove dei principali sottosistemi. Per quanto riguarda l’ATC sono completate le prove in tensione (WTP) relative alle tratte afferenti le SER di Pantano e Bolognetta e sono in corso di completamento le prove (WTP) afferente alla SER di Grotte Celoni.
Il Deposito di Pantano è sostanzialmente completato per quanto concerne le opere civili ad eccezione di finiture nel PCO e qualche altro edificio, sono in corso attività di MIS degli impianti elettro-ferroviari.

Metropolitana di Salonicco:

Nel secondo trimestre 2011 sono proseguiti gli incontri sia tecnici sia gestionali tra il Management di Ansaldo ed il Cliente con la finalità di proseguire con le approvazioni formali dei documenti di GFD2 ad oggi in stato avanzato. Relativamente al sistema di segnalamento, Ansaldo STS ha sottoposto la proposta tecnica di offerta sulla quale il Cliente dovrà produrre i suoi commenti.
L’attuale situazione transitoria sta spingendo Ansaldo STS a valutare, attraverso uno studio di fattibilità, la possibilità di un’apertura parziale della linea con la Tratta Funzionale New Railway Station – Analipsi.
In merito al Claim sul design, fortemente voluto da Ansaldo STS, sono ancora in corso trattative con i partners per la successiva formalizzazione al cliente.

Metro Milano Linea 5:

Conclusa la progettazione esecutiva della linea da deposito Bignami a stazione Garibaldi, le forniture sono sostanzialmente pronte per essere installate mentre la progettazione costruttiva procede in modo regolare. In questo trimestre le attività sono principalmente legate ai montaggi (Deposito–Zara) ed all’inizio delle attività di commissioning (prove ATC veicolo).
Attualmente tutti gli sforzi sono mirati all’apertura della Tratta Funzionale (Deposito–Zara) entro la seconda parte del 2012.
Relativamente all’estensione della linea fino alla stazione di San Siro, nel mese di febbraio è stato siglato il contratto tra la Concessionaria Metro 5 ed il Comune di Milano. L’attivazione dell’intera linea è prevista per la prima parte del 2015.
Attualmente le opere civili sono in fase di cantierizzazione e la fase di approvvigionamento dei materiali è stata avviata assieme alla progettazione propedeutica per la definizione delle forniture.

Riyadh Automated People Mover System (APM):

Le attività di progettazione costruttiva sono terminate così come le interfacce con le opere civili; al momento l’Ingegneria risulta impegnata in campo per dare supporto nella fase di Commissioning e si sta avviando la fase di progettazione as-built (che si concluderà con la fine del Commissioning di sistema).
Dal punto di vista della logistica sono state organizzate e finalizzate le spedizioni delle forniture relative a tutti i sottosistemi comprese le spare parts e si sta lavorando al reintegro/riparazione dei materiali danneggiati durante i test.
Le attività di montaggio del sistema tecnologico sono state sostanzialmente completate.
Nel mese di marzo 2011 è stata firmata una variante al contratto, con la quale il Cliente ha riconosciuto un incremento di ricavi a fronte di un extension of time che porta la consegna dell’impianto alla metà del 2012 con due nuove milestone intermedie: Cerimonial Opening e Start of Reduced Service.
In particolare la Cerimonial Opening è stata effettuata nel mese di maggio con la partecipazione del re Abdullah, e la Reduced service, consistente in un servizio in manuale dalle 8.00 alle 17.00 circa con 6 veicoli (+ 2 di scorta) partirà dal prossimo mese di settembre.

Metro Circular Line Taipei:

Sono proseguite nel periodo le attività di ingegneria ed è ancora in corso l’approvazione da parte del cliente. Da segnalare il ritardo degli appalti per le opere civili da parte del cliente che porteranno ad un forte ritardo nella conclusione dei lavori.

Linea 1 Metropolitana di Napoli:

E’ in corso da parte della Concessionaria l’aggiornamento del Programma Generale dei Lavori; in particolare, l’apertura dell’intera tratta Dante-Garibaldi (escluse le fermate intermedie di Municipio e Duomo e comprensiva della IIa uscita di Montecalvario) è prevista per la fine del 2012.

Metro Brescia:

Sono completate, a meno di equipaggiamenti minori, le installazioni delle apparecchiature di segnalamento e di telecomunicazione lungo tutta la linea ad eccezione della tratta tra le 2 stazioni afferenti al percorso critico, e proseguono le attività di messa in servizio.
Proseguono le attività di prova del Veicolo e dei vari sottosistemi tecnologici sul Test Track e sulla Tratta Funzionale.
Per quanto concerne le opere civili di competenza del partner, procedono le attività di realizzazione della linea, delle stazioni e dei pozzi. Per quanto concerne il materiale rotabile di competenza AnsaldoBreda, sono attualmente presenti in cantiere sei dei diciotto veicoli componenti la flotta ed il cui completamento è previsto entro i primi mesi del 2012.
Nel mese di maggio, il Cliente e l’ATI hanno posto fine alle controversie riguardanti l’Esecuzione del Contratto in termini di data di Avvio dell’Esercizio Commerciale, fissandola all’inizio del 2013, della costituzione della NewCo di O&M e di risanamento del contenzioso in termini economici, con il riconoscimento da parte del Cliente all’ATI delle somme pattuite.

Australia:

La produzione si è sviluppata principalmente sui progetti correlati al Framework Agreement di Rio Tinto. In particolare sono iniziate le attività su Rail Capacity Enhancement e su Hope Down 4 che caratterizzeranno, unitamente alla fase di preventivazione operativa della restante parte del Programma, anche buona parte della produzione totale dell’anno.

Malaysia:

In merito al progetto Malaysia North Double Tracking sono in corso con il Cliente discussioni per quanto concerne il progetto di segnalamento relativamente alla soluzione definitiva tecnologica da fornire. Tali discussioni dovrebbero avviarsi a conclusione entro la fine dell’anno con il riconoscimento da parte del cliente della validità della soluzione tecnica proposta da Ansaldo STS.

Il risultato operativo (EBIT)dell’Unità Transportation Solution al 30 giugno 2011 è pari a 21.135 K€ (9,3% del valore dei ricavi) rispetto a 18.158 K€ al 30 giugno 2010 (8,2% del valore dei ricavi); tale incremento è conseguenza del differente mix di commesse lavorate nei due periodi a confronto.

Il Capitale Circolante Operativo al 30 giugno 2011 ammonta a -123.498 K€ rispetto a -105.299 K€ al 31 dicembre 2010; tale variazione comprende l’incremento degli anticipi da clienti per  effetto dell’incasso sul nuovo progetto a Copenhagen ed il contestuale incremento dei lavori in corso lordi per un complessivo incremento netto di 8.259 K€, oltre a un decremento dei crediti commerciali e dei debiti commerciali rispettivamente per 28.038 K€ e 11.340 K€.

Le spese di Ricerca & Sviluppo imputate al conto economico sono pari a 952 K€, leggermente inferiori rispetto a quanto consuntivato al 30 giugno 2010 (1.350 K€).

L’organico iscritto al 30 giugno 2011 è pari a 565 unità, con un incremento di 116 unità rispetto al 31 dicembre 2010 (pari a 449 unità). Tale variazione è riconducibile alla ricollocazione delle risorse attuata nell’ambito del progetto di riorganizzazione del gruppo in atto.