Unità Transportation Solutions

Gli ordini acquisiti al 30 giugno 2011 ammontano a 222,6 M€, rispetto a 425,7 M€ al 30 giugno 2010.
Il valore del backlog ammonta a 2.705,8 M€ rispetto ad un valore di 2.291,4 M€ al 30 giugno 2010 e di 2.721,5 al 31 dicembre 2010.
Di seguito si evidenziano gli eventi rilevanti del primo semestre 2011 per le diverse aree geografiche.

ITALIA

In Italia l’acquisizione più significativa è avvenuta a febbraio ed è relativa all’estensione della Linea 5 di Milano (estensione a Sud-Ovest da Garibaldi a San Siro) per un valore di 105,2 M€.

In Italia, il valore totale degli ordini acquisiti al 30 giugno 2011, ammonta a 107,5 M€ rispetto a 232,0 M€ al 30 giugno 2010.

Relativamente alle principali opportunità, a maggio è stata annunciata l’aggiudicazione provvisoria al raggruppamento composto da Impregilo (mandataria), Astaldi, AnsaldoSTS, AnsaldoBreda, Sirti e ATM della gara relativa alla Linea 4 della Metropolitana di Milano (S. Cristoforo-Linate), per la quale è attesa la firma del contratto nella seconda metà dell’anno. L’importo per Ansaldo STS è di circa 245 M€.

Per quanto riguarda l’estensione di Roma Linea B per il tratto Rebibbia – Casalmonastero, è stata annunciata l’aggiudicazione provvisoria per il raggruppamento composto da Salini (mandataria) e Ansaldo STS della gara avvenuta lo scorso anno; la firma del contratto è prevista entro la fine del 2011.

Restano confermate, sebbene quasi tutte ritardate e parzialmente indebolite dalla carenza di fondi, le attese relative agli ulteriori programmi di espansione, nel medio e lungo periodo, della rete dei trasporti previsti in tutte le principali metropoli italiane.

RESTO EUROPA

In generale, il quadro macroeconomico globale conseguente alla crisi finanziaria ha provocato lo slittamento di alcuni progetti, in particolare nell’area Est Europea, dove i programmi di sviluppo promossi dalla Comunità Europea non sembrano sufficienti a finanziare nella loro totalità i principali progetti di espansione della rete dei trasporti.

Per quanto riguarda le soluzioni tecnologiche adottate, si mantiene in crescita la domanda nel segmento di mercato legato alle metro automatiche (tecnologia CBTC Driverless), in particolare in Italia e nell’Europa Centro – Settentrionale.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

Per quanto riguarda il Medio Oriente, il Qatar è uno dei Paesi del Golfo con il più ambizioso piano infrastrutturale che prevede nei prossimi anni numerosi progetti per la realizzazione di metro ed LRT. Al momento ASTS ha presentato l’offerta relativa al Tramway di Lusail dove è prevista la soluzione senza catenaria “tramwave” ed è in corso la valutazione da parte del cliente.

Anche l’Arabia Saudita, a seguito del successo conseguito a Riyadh, rappresenta un mercato di sicuro interesse dove si intravedono alcune iniziative all’orizzonte quali le nuove metro di Riyadh e di Jedda.

ASIA PACIFICO E SUD AFRICA

In Australia, nei mesi di marzo e giugno, vi è stata l’aggiudicazione del primo e secondo contratto applicativo dell’accordo quadro relativo all’estensione del Rio Tinto Freight Railway, per un valore complessivo di 102 M€. Ulteriori contratti applicativi, relativi allo stesso accordo quadro, sono previsti distribuiti su vari anni fino al 2015.

In India sono attesi già da quest’anno numerosi progetti per quanto riguarda i segmenti Mass Transit e Freight Railway. Tale Paese è senz’altro un’interessante area di business per la società. Nel mese di maggio è stata presentata domanda di prequalifica, in raggruppamento con le imprese indiane Coastal e Srei e l’italiana Seli, per la gara relativa alla metro di Jaipur. L’obiettivo è quello di approfondire il mercato e le sue dinamiche in modo da poter sfruttare al meglio i futuri sviluppi commerciali.

Per le future prospettive di business nell’area Asia Pacifico, Taiwan è uno dei mercati strategici per la società. A Taipei è attesa la gara relativa all’estensione della Circular Line, progetto attualmente in corso di realizzazione da parte di Ansaldo STS.

NORD AMERICA

Ansaldo STS è stata selezionata quale Core Systems Contractor, in JV con Ansaldo Breda, per la realizzazione della Metro Driverless di Honolulu; alcuni fra i competitors hanno formulato un’opposizione in merito all’esito della gara che in prima istanza è stata respinta dal cliente. Gli stessi competitors hanno successivamente formulato ulteriore ricorso amministrativo il cui giudizio è ancora pendente.

Il contratto prevede la realizzazione degli impianti tecnologici dell’intero sistema e l’esercizio e la manutenzione fino al 2024; il cliente avrà inoltre la facoltà di esercitare un’opzione per ulteriori 5 anni di O&M fino al 2029.

SUD AMERICA

Per quanto riguarda il Sud America, un paese di interesse è sicuramente il Brasile; nei prossimi mesi sono attese gare nel segmento Mass Transit.